L'alluminio appartiene al gruppo dei metalli del boro nella tavola periodica con numero atomico 13 e Al è il suo simbolo.

La durezza del metallo significa la sua capacità di resistere alla perforazione, all'abrasione, alla deformazione, all'usura/lacerazione o al rientro. L'alluminio è uno dei non metalli ferrosi molto importanti.

È ampiamente utilizzato in varie industrie manifatturiere, industrie dei trasporti, scopi di imballaggio, scopi di elettricità, per la produzione di vari utensili, macchinari e attrezzature.

Supponiamo di dire che l'alluminio ha usi quasi infiniti, quindi diventa importante controllarne la durezza per l'uso di vari scopi. Vari test sono impiegati per la prova di durezza dell'alluminio. Tra i molti due sono descritti qui-

Test di durezza Leeb/Test di durezza di rimbalzo Leeb

Leeb e Brandestini hanno sviluppato questo test nel 1975 come alternativa a strumenti per prove di durezza non comuni e complicati.

È uno dei test più utilizzati per testare la durezza di un metallo. In questo test, un oggetto di massa predeterminata viene colpito con una forza nota sulla superficie del campione in esame.

Lo strumento ha misurato la velocità di rimbalzo della collisione di un oggetto che urta quando si trova a quasi 1 mm di distanza dal campione di prova. Il rapporto tra la velocità di rimbalzo e la velocità di impatto dà Leeb Durezza.

Se il materiale in esame è più duro, maggiore sarà il numero di durezza di Leeb poiché con maggiore velocità l'oggetto da impatto rimbalzerà.

Il test di durezza Leeb non può essere utilizzato per misurare la durezza di fogli di alluminio molto fini. In base al penetratore e al corpo di impatto che differiscono per massa, materiale, dimensioni e peso vengono utilizzate diverse unità di imbracatura e dispositivo di impatto.

Test di durezza Brinell

Durante il 1900 in Svezia questo metodo fu inventato dal Dr.JABrinell per studiare la durezza dei metalli.

È uno dei metodi più antichi per determinare la durezza di un metallo. In questo test viene utilizzato il penetratore che è una sfera di carburo. Il campione da testare viene pressato con il penetratore a forza controllata per un periodo specifico.

Al termine del test, il penetratore in metallo duro viene rimosso e viene misurato il diametro della rientranza rotonda nel campione. Il numero di durezza Brinell è compreso tra HB50 e HB750.

Maggiore è il valore del campione, più duro è il campione utilizzato per il test. Il numero di durezza Brinell (BHN) può essere derivato dividendo la forza applicata per l'area della superficie sferica del rientro.

it_ITItaliano